OFFICE

Emanuele Sacchi

L'approdo al musical di Johnnie To può essere letto come una tappa naturale, forse inevitabile, nella sua lunga e variegata carriera. Il suo cinema si profila sempre più come un elettrizzante percorso a ostacoli.

ASHES TO ASHES, FUNK TO FUNKY

Emanuele Sacchi

Un ricordo del camaleontico Duca Bianco per mezzo delle sue partecipazioni cinematografiche, da L'uomo che cadde sulla terra a Furyo, passando, inevitabilmente, per Miriam si sveglia a mezzanotte.

QUEEN OF EARTH

Emanuele Sacchi

Tra Bergman e la New Hollywood, il nuovo film di Alex Ross Perry rinnova l'indagine senza ritorno negli oscuri meandri della psiche. Al suo servizio, le ottime prove di Elisabeth Moss e Katherine Waterston.

MORTE NELLA TERRA DELL’INCANTO

Emanuele Sacchi

Dark in the White Light di Jayasundara è un film sospeso tra spiritualità e dannazione, ascesi e pulsioni terrene, nel quale la necessità di raccontare una storia nasce dalla tragedia e dalla volontà di ridimensionarla.

THE BABADOOK

Emanuele Sacchi

L'esordiente Jennifer Kent ricorre a un'estetica naïf, privilegiando il passo uno alla computer graphics, e realizza un film anomalo e innovativo all'interno di un genere troppo spesso incline a rispettare le convenzioni date.

WELCOME TO NEW YORK

Emanuele Sacchi

Fearra rielabora a modo suo la vicenda Strauss-Khan, tra peccato e redenzione, edonismo e condanna degli eccessi. in un film che è la controparte simil-documentaristica e scarnificata di Blackout.

JUST LIKE A MOVIE

Emanuele Sacchi

True Detective, serie rivelazione dell'anno, lavora su storytelling e regia con uguale grado di anarcoide innovazione. Che la miglior TV raccolga oggi l'eredità mancata (al cinema) della New Hollywood?

SNOWPIERCER

Emanuele Sacchi

Un blockbuster intimamente meta-cinematografico, che fa dell'eterogeneità e dei propri difetti un punto di forza. Un'arca di Noè di stili, in cui si compie una sintesi unica della poetica della distopia.

SOLO DIO PERDONA

Emanuele Sacchi

Gaspar Noé e David Lynch incontrano Prachiya Pinkaew per una rivendicazione inaspettatamente sincera del cinema di genere. E un consapevole atto di sottomissione da parte dell'Occidente e del suo cinema.

NEIGHBOURING SOUNDS

Emanuele Sacchi

Fazendas y favelas. Contrasto sociale e inquietudine cinefila nella strategia della tensione di Kleber Mendonça Filho. Cinema novissimo e doverosamente cosciente del proprio passato.