WB

DIRECTOR’S CUT: WANG BING

L’opera di Wang Bing è essenziale per comprendere le grandi trasformazioni che stanno sconvolgendo la Cina e l’implacabile resistenza di un modo diverso di guardare il mondo e d’inventare l’arte cinematografica. I suoi film crescono nell’estensione della durata, prendendo potenza dalla possibilità di immergere lo spettatore in un’altra dimensione temporale.

Wang Bing (nato nel 1967, provincia di Shaanxi, Cina), regista, fotografo e video artista, ha colto come nessun altro la mutazione delle strutture che reggono l’immenso Stato cinese, diviso tra una crescente urbanizzazione e sconfinate lande scarsamente abitate. La sua monumentale opera sullo smantellamento di un complesso industriale cinese, Tie Xi Qu: Il distretto di Tiexi, è ritenuta l’opera decisiva dell’inizio del ventunesimo secolo. In poco più di dieci anni la sua mappatura della Cina contemporanea spazia dalle testimonianze della memoria di un passato doloroso (Chronicle of a Chinese Woman e The Ditch, unico suo lungo di finzione) alla desolata condizione umana nella morsa stringente del rampante capitalismo (Three Sisters, Bitter Money, Til madness do us part). Con il suo ultimo film, Mrs. Fang, Wang Bing ha vinto il Pardo d’oro a Locarno Festival.

L’incontro comincia alle 19.

Alle 21, dopo una pausa, seguirà la proiezione di un film del regista.

Daniela Persico (Treviso, 1981) critico cinematografico e programmer, lavora tra Milano, Torino, la Sardegna e Canton Ticino. È presidente dell’associazione Filmidee, ne dirige la rivista, la Summer School in Sardegna e il progetto Video Essay: A New Way to See. Collabora per Locarno Festival, curando l’evento primaverile L’immagine e la parola e seguendo in diversi ambiti l’edizione estiva (direzione editoriale, Critic’s Academy). Seleziona per Lovers Film Festival – LGBTQI Visions e ISreal – Festival di cinema del reale a Nuoro. Ha contribuito alla selezione di Filmmaker Festival di Milano fino al 2014, elaborando il laboratorio di sviluppo per progetti cinematografici di giovani autori in collaborazione con MFN. Ha pubblicato monografie su Claire Simon, Wang Bing, Ross McElwee e Emmanuel Carrère. Ha realizzato il mediometraggio Et mondana ordinare e sceneggiato Tutto parla di te di Alina Marazzi, oltre a contribuire alla scrittura per diversi documentari.

Il quindicesimo appuntamento della serie Director’s Cut (13 novembre) sarà dedicato a Marco Bellocchio.

La prima sessione (aprile – novembre 2017) prevede 15 incontri:
1 incontro / 10 euro
abbonamento 5 incontri / 40 euro
abbonamento 10 incontri / 80 euro (2 incontri omaggio)

Qui il programma completo:
http://www.filmidee.it/events/directors-cut/

Via Meravigli 5, 20123 Milano (MI) | www.formafoto.it

Per costi e iscrizioni:
scuola@formafoto.it – T 0258118067

Data

06 Nov 2017

Ora

07:00 PM - 11:00 PM

Costo

10 €

Luogo

Forma Meravigli
Via Meravigli, 5, 20123 Milano
Categoria
Cinemaisdead

Newsletter


FOLLOW US