ROTTERDAM 45:
VARCANDO LA SOGLIA DEL CINEMA

Marco Longo

I Racconti dell'orso, esordio di Samuele Sestieri e Olmo Amato, selezionato a Rotterdam dopo la prima al TFF, è un sorprendente viaggio di iniziazione al cinema, una felice anomalia nel panorama italiano.

SUL RING, MA COME UNA SQUADRA

Marco Longo

Parliamo con Tommaso Bertani, produttore di Arianna e Il Solengo, dedito a un'idea di cinema che faccia a meno di sollecitazioni effimere legate all'attualità e non viva di surrogati dell'immaginario americano.

STEVE JOBS

Jacopo Favi, Marco Longo

Undicesimo lungometraggio per il cinema di Danny Boyle, Steve Jobs è soprattutto il settimo copione per il grande schermo di un instancabile sperimentatore entro i codici della drammaturgia classica: Aaron Sorkin.

TFF33: LO SGUARDO SELVATICO

Marco Longo

Un'opera che spicca nel concorso del 33° Torino Film Festival: God Bless the Child di Robert Machoian e Rodrigo Ojeda-Beck, un film asciutto e selvaggio che segue l'andamento anarchico dell'infanzia.

THE WOLFPACK

Marco Longo

La storia dei sette fratelli Angulo, confinati dalla nascita entro le mura domestiche, ha fatto il giro del mondo grazie a un documentario che è anche un elogio alla cinefilia come strumento di conoscenza del mondo.

SANGUE DEL MIO SANGUE

Marco Longo

Con un'opera all'insegna della libertà e del gioco, Marco Bellocchio inneggia alle ragioni di chi insegue il desiderio e la vita: nella discontinuità che non siamo disposti ad ammettere risiede il senso di un cinema a venire.

YOUTH – LA GIOVINEZZA

Marco Longo

Se un film può ancora mettere in discussione il proprio autore, a interrogare Sorrentino è il legame tra individuo e immaginario, la possibilità che l’uno ha di nutrire l’altro, fino all’eccesso della caricatura.

EISENSTEIN IN MESSICO

Marco Longo

Il nuovo film di Peter Greenaway è un atto d'amore cinefilo e spiazzante, un divertissement dalla rigida architettura interna minato dal compiaciuto narcisismo che contraddistingue tante opere del regista inglese.

NATIONAL GALLERY

Marco Longo

Frederick Wiseman trasfigura l’omaggio alla grande Storia dell’Arte in una riflessione aperta sul presente dello sguardo, per mezzo di un intenso dialogo tra le opere esposte e gli avventori del museo.

IL SALE DELLA TERRA

Marco Longo

Wenders realizza un documentario monumentale e celebrativo, dedicato al fotografo brasiliano Salgado, tornando sulla necessaria presa di coscienza dello sguardo nello scarto tra visione meccanica e naturale.