L’ARTIFICIO DEL REALE

Lea Pedri Stocco, Arianna Vietina

Intervista ad Adele Tulli, regista di Normal e ospite della Filmidee Summer School 2019: una riflessione sul cinema documentario e sulla sua possibilità di problematizzare il reale a partire dalle dinamiche di genere.

L’ERESIA DELLA SCELTA

Sofia Dolfi, Brigitta Loconte

Una conversazione con Alberto Fasulo e Nadia Trevisan, compagni nella vita e nel lavoro e ospiti della Filmidee Summer School 2019: l'evoluzione del linguaggio e delle modalità produttive sono le basi di un cinema libero di scegliere e di arrivare a esistere.

NESSUNA RESA

Brigitta Loconte, Emiliano Dal Toso

Intervista a Bonifacio Angius, che alla Filmidee Summer School 2019 ha raccontato la sua idea di cinema, fondata sul primato del personaggio e sull'onestà politica verso le storie.

TRA VOLTI DALLA REALTÀ

Leonardo Strano, Emiliano Dal Toso

Una conversazione con Claudio Giovannesi, che alla Filmidee Summer School ha parlato del suo approccio alla finzione, del dialogo con gli spettatori e della necessità di pensare sempre più europeo il cinema italiano.

EFFETTO SERRA

Davide Perego, Antonio Di Biase

Ospite d'eccezione della settima edizione della Filmidee Summer School, Albert Serra dialoga con noi sul futuro del cinema: ruolo dei festival, rapporti con l'arte contemporanea, destino del pubblico.

THIS IS
NOT A FILM

Daniela Persico

A otto anni dal suo ultimo film, Béla Tarr presenta Missing People, performance su tre schermi realizzata nel contesto di Wiener Festwochen, protagonisti i clochard di Vienna. Ma non si tratta di un ritorno al cinema: è l’apertura verso un nuovo linguaggio.

I MAGNIFICI 10: BERTRAND MANDICO

Il visionario regista di Les Garçons sauvages svela il proprio universo cinefilo, variegato e selvaggio. In aggiunta ai
dieci film che hanno caratterizzato la sua scoperta del cinema di genere e d'autore, altri venti titoli combinati a coppie in maniera libera e imprevedibile.

I MAGNIFICI 10: ROBERTO MINERVINI

Il regista di Che fare quando il mondo è in fiamme?, in sala dal 9 maggio, sceglie i dieci film che ne hanno segnato la formazione professionale e l'apprendistato cinefilo. Una lista incendiaria, che va da Barbara Loden a Masao Adachi e Rogério Sganzerla.

I MAGNIFICI 10: MIGUEL GOMES

Abbiamo chiesto a 10 tra i più importanti registi contemporanei di indicarci altrettanti film che ne hanno segnato l'amore per il cinema e il percorso professionale. Cominciamo con il regista di Tabu e Arabian Nights, che ha scompaginato le carte giocando al rilancio.

CONTRO
DAVID

Daniela Persico

Nonostante le preziose innovazioni alla formula e l'importante presenza di Alice Rohrwacher tra le nomination principali, i David di Donatello si confermano premi di sistema, parzialmente ciechi nei confronti del rinnovamento in corso nel cinema italiano.