STOP YOUR CINEMA.
WAKE UP

Lorenzo Pedrazzi

Denis Villeneuve è oggi uno degli autori di punta del cinema hollywoodiano ma il suo percorso autoriale prende il via 20 anni fa. Ripercorriamo l'apprendistato canadese, da Un 32 août sur Terre e Maelström per arrivare all'enigmatico Enemy.

IT

Lorenzo Pedrazzi

Nel trasporre il debordante romanzo di Stephen King, Andrés Muschietti non riesce a eludere alcune debolezze di scrittura e messinscena, ma dimostra di assimilare la lezione dello scrittore attraverso l’affetto profondo per i suoi giovani protagonisti.

BLADE RUNNER 2049

Lorenzo Pedrazzi

Denis Villeneuve realizza un mirabile esempio di fantascienza matura, dove lo sguardo è perennemente stimolato ad affinarsi davanti alla sfida del vedere “oltre”: una risposta perfetta all'opera di culto cui si lega, e di cui aggiorna i cardini stilistici e interpretativi.

OKJA

Lorenzo Pedrazzi

Ancora una volta, Bong Joon-ho asseconda la propensione al grottesco con un family movie rielaborato nella forma di farsa parossistica, parabola animalista che evita ogni facile retorica. Sotto la veste di una fiaba, una critica al neoliberismo falsamente progressista.

GET OUT

Lorenzo Pedrazzi

L’esordio di Jordan Peele coincide con il film più politico della Blumhouse Productions: una riflessione aggiornata ai codici dell'horror su come lo sfruttamento della maggioranza dominante sulla minoranza oppressa sia conseguenza di un Sogno Americano mai pienamente realizzato, perché mai realmente democratico.

ARRIVAL

Lorenzo Pedrazzi

Il nuovo film di Denis Villeneuve si confronta con la fantascienza, immaginando un incontro con gli alieni che avviene attraverso lo scambio di conoscenze sul linguaggio. Presentato in concorso a Venezia 73.

ROOM

Lorenzo Pedrazzi

Il dramma di una madre e un bambino rinchiusi in una stanza. Ispirato a un fatto di cronaca, il film di Lenny Abramson procede per brevi sprazzi narrativi che illuminano con efficacia un dramma interiore.

CRIMSON PEAK

Lorenzo Pedrazzi

Omaggio definitivo di Del Toro ai suoi numi cinematografici e narrativi: un film piacevolmente anacronistico – seppure non del tutto riuscito – rispetto alle attuali tendenze di Hollywood in materia di spettri e case infestate.

MAD MAX: FURY ROAD

Lorenzo Pedrazzi

George Miller non cede al feticismo di un recupero acritico e pedissequo della saga: rinnova il modello originale facendone l’emblema di un neo-cinema delle attrazioni che non può mai fermarsi.

BIRDMAN

Lorenzo Pedrazzi

Trionfatore agli ultimi Oscar, il film di Iñárritu è un tour de force di virtuosismi registici, perennemente in bilico tra gloria e fallimento, tra intuizioni brillanti ed esiti stucchevoli. Tanto ambizioso quanto sopravvalutato.