CopertinaVuota

LOCARNO A MILANO 2022

Torna Locarno a Milano!  Alcuni dei film più interessanti del Locarno Film Festival verranno proiettati al Cinema Beltrade di Milano, per ribadire il rapporto sempre stretto e proficuo tra la capitale meneghina e uno dei festival più importanti del mondo.


I film di Locarno a Milano:

REGRA 34 di Julia Murat

Brasile/Francia, 2022, 100’, v.o. portoghese, s.t. italiano

Concorso internazionale – Pardo d’oro, Gran Premio del Festival della Città di Locarno

Simone è una giovane studentessa di giurisprudenza che per lavoro segue in maniera appassionata e perseverante i casi di abusi nei confronti delle donne, nonostante i propri desideri sessuali la portino verso un mondo in cui si intrecciano violenza ed erotismo. Il terzo lungometraggio di finzione della regista brasiliana Julia Murat pone una riflessione sulla vera natura delle regole che informano la socialità, sia dal punto di vista pubblico che da quello privato. Il sadomasochismo viene visto come tratto comune della storia del Brasile, partendo dal colonialismo, passando per la dittatura passata e arrivando a quella presente.

GIGI LA LEGGE di Alessandro Comodin

Italia/Francia/Belgio, 2022, 98’, v.o. italiano/dialetto fiulano, s.t. italiano/inglese

Concorso internazionale – Premio speciale della giuria dei comuni di Ascona e Losone

Gigi è un vigile di campagna, dove sembra non succedere mai niente. Un giorno però una ragazza si uccide sotto un treno. Non è la prima volta. Comincia un’indagine su un’inspiegabile serie di suicidi attraverso un mondo di provincia a metà tra realtà e fantasia, dove un giardino può anche essere una giungla e un poliziotto avere un cuore sempre pronto a sorridere. Nel terzo film di Alessandro Comodin tutto sembra semplice e al contempo vertiginoso: quel giardino è la sineddoche di un microcosmo stregato, una periferia dell’anima che, prima ancora che scenario naturalistico, al regista interessa in quanto astrazione, geografia fatale della legge del cuore.

MEDUSA DELUXE di Thomas Hardiman

Gran Bretagna, 2022, 100’, v.o. inglese, s.t. italiano

Piazza Grande

Medusa Deluxe è un thriller ambientato durante un concorso ad altissimo tasso di competizione. Stravaganza ed eccesso si incontrano e si scontrano, mentre un omicidio semina discordia in una comunità la cui passione per i capelli rasenta l’ossessione. L’opera prima di Thomas Hardiman si fa apprezzare per una messa in scena e una fotografia volutamente lisergiche, dove il colore diventa tratto narrativo, senza abbandonare il buon gusto e la giusta misura delle cose. Del resto, come ha affermato lo stesso regista, i capelli sono la corona che non ti togli mai.

ASTRAKAN di David Depesseville

Francia, 2022, 104’, v.o. francese, s.t. italiano

Concorso Cineasti del presente

Samuel è un orfano dodicenne dai modi selvatici che da qualche settimana è stato messo a balia da Marie. Quest’ultima, sposata con Clément e madre di due figli – Alexis e Dimitri –, si dibatte tra i propri sentimenti e il bisogno di soldi. Ben presto Samuel dovrà fare la conoscenza di questa nuova famiglia e scoprirne i segreti. Un film che partendo dalle istanze più realiste del cinema francofono approda tuttavia verso ampi momenti marcatamente metaforici, perfetta rappresentazione dei moti interiori del protagonista. Questa alternanza tra una messa in scena che ricorda il miglior cinema dei Dardenne e sprazzi di uno stile quasi barocco assiste la grande prova dell’attore protagonista, che davanti alla macchina da presa impressiona per la sua inquietante semplicità, mostrandoci un mondo volutamente ambiguo e misterioso.

SEMRET di Caterina Mona

Svizzera, 2022, 85’, v.o. tigirino/svizzero tedesco, s.t. italiano

Piazza Grande

Semret è una madre single eritrea che lavora all’ospedale di Zurigo. Quando la giovane figlia la incalza per saperne di più sulle sue origini, la donna rifiuta il confronto. Ma per non perdere ciò che ama, dovrà comunque affrontare il passato. L’opera prima di Caterina Mona è un film su come il trauma possa influenzare la propria vita e quella dei propri cari. La regista si affida alla forza della sottrazione, costruendo un film che con delicatezza e decisione entra nelle pieghe di un rapporto viscerale segnato dalla frattura della migrazione.


Locarno a Milano è la seconda fase del progetto Grandi Speranze: un ponte tra Locarno e Milano, un progetto di Filmidee in collaborazione con AGIS lombarda e Locarno Film Festival, con il contributo di Fondazione Cariplo e il supporto del Consolato svizzero di Milano.

https://www.facebook.com/events/471818228183244

SOCIAL_1

 

 

 

Data

23 Set 2022 - 25 Set 2022

Ora

07:45 PM - 10:30 PM

Luogo

Cinema Beltrade
Via Nino Oxilia, 10 - Milano
Cinemaisdead

Newsletter


FOLLOW US