HISTOIRE DU CINEMA, AUJOURD’HUI

Alessandro Stellino

I selezionatori italiani, oggi ai vertici dei principali festival cinematografici internazionali, rappresentano un’eccellenza culturale. Abbiamo intervistato alcune delle figure più rilevanti di questo panorama, a cominciare dall'ex direttore del Festival di Locarno, Carlo Chatrian, fresco di nomina alla Berlinale.

LOCARNO 71:
L’ORGASMO FEMMINILE

Marco Grosoli

Con Gangbyun Hotel Hong Sang-Soo supera i film precedenti e per la prima volta in assoluto lascia tutti gli attriti di coppia rigorosamente fuoricampo, cancellando sempre più ogni estrinsecazione grafica della differenza sessuale, a favore di un’uniformità che, guardata da vicino, si rivela pericolosamente irregolare e incoerente.

LOCARNO 71:
DESERTO DI SOGNI PERDUTI

Pietro Renda

Il parco tecnologico di Sophia Antipolis, da cui prende il titolo il nuovo film di Virgil Vernier, è una zona grigia dello spirito che anela a un altrove e confida nell’avvento del nuovo, proprio come il ritorno liberatorio a una foresta soppiantata per la creazione di un sito artificiale.

LOCARNO 71:
CORPI TRA LE OMBRE

Pietro Renda

Come lampi che interrompono un'oscurità prolungata, domande aperte accompagnano il viaggio atemporale innescato da Fausto, opera tanto sfuggente quanto ammaliante della regista canadese Andrea Bussmann, presentata alla scorsa edizione del Festival di Locarno.

LA MORTE È UNA
QUESTIONE DI FORMA

Marco Grosoli

Pardo d’oro 2017, Mrs Fang di Wang Bing mostra gli ultimi giorni di vita della signora Fang, filmando la morte come forma stessa della vita quotidiana e svelando la natura del tempo come incessante emersione della differenza, della discontinuità.

IN CONVERSATION:
WANG BING

Zoe Meng Jiang

Una conversazione con Wang Bing appena pochi giorni prima della sua vittoria al Locarno Festival: la genesi del suo ultimo film, Mrs. Fang, diventa lo spunto per riflettere sul valore politico ed estetico dello strumento documentario, in un’era dove il dibattito sui concetti di verità e reale è diventato sempre più urgente.

FILMARE IL PICCOLO
PER RACCONTARE
IL MISTERO

Leonardo Goi

Una conversazione con Riccardo Palladino sul suo lungometraggio d’esordio, Il Monte delle Formiche, presentato nella sezione Cineasti del Presente della 70° edizione del Festival di Locarno, e su un cinema non naturalista che esplora il mistero delle relazioni fra esseri umani e natura.

MADAME HYDE

Silvia Nugara

Nel film di Serge Bozon, un fulmine colpisce un’insegnante di scienze noiosa e vessata liberando energie esplosive, scariche incendiarie che non possono lasciare indenni. Raccontato con umorismo grottesco e surreale, un apologo sul potere trasformativo della relazione pedagogica.

ANIME RIVELATE

Luciano Barisone

In Surbiles Giovanni Columbu fonde gli stilemi del documentario di investigazione e quelli di un cinema fantastico di matrice etnografica realizzando uno sdoppiamento strutturale senza mutare registro estetico.

LOCARNO 69: IL CAMMINO DELL’UOMO NELLA RETE

Tommaso Isabella

Vincitore del Pardo d’oro di Cineasti del presente, El auge del humano è il primo lungometraggio di Eduardo Williams. Uno sguardo fluttuante tra Argentina, Mozambico e Vietnam connesso al web.