BERLINALE 68:
UNA RABBIA INDISPONENTE

Clio Nicastro

Vincitore tra infinite polemiche dell'Orso d'oro all'ultima Berlinale, Touch me not di Adina Pintilie mostra sottotraccia i processi di una rabbia inespressa e indecifrabile, tra le pulsioni del desiderio, le difese erette a contrastarle, e il valore euristico del rischio che ogni incontro, pur nella sua provvisorietà, porta con sé.

STORIA DI UN’ORDINARIA AVVENTURA

Clio Nicastro

Philip Scheffner, che ha presentato due film all'ultima Berlinale, racconta la propria ricerca irrequieta di un punto di osservazione imprevedibile, ovvero aperto alla contaminazione degli sguardi.

QUANTO DISTA L’INIMMAGINABILE?

Clio Nicastro

Retrospettiva dedicata dall’Arsenal di Berlino a uno dei maggiori registi austriaci contemporanei, Nikolaus Geyrhalter, che fa dell’improbabile la materia della sua esplorazione cinematografica.