LA CONVOCAZIONE

Marco Longo

Scegliendo una rigorosa unità di luogo, spazio e azione, il secondo documentario di Enrico Maisto esplora il tema della giustizia come inedito oggetto relazionale, che dischiude la dialettica tra individuo e collettività.

THE SQUARE

Marco Longo

Il film Palma d'Oro di Ruben Östlund è una divertita indagine sugli interstizi irrisolti della comunicazione contemporanea, una digressione a tavolino sul non detto che grava sulla realtà o sulla sua rappresentazione.

L’ECO DI UNA
COSCIENZA

Marco Longo

L'ultimo film di Robert Guédiguian, presentato in concorso a Venezia, declina una storia umana e un'idea di cinema in aperta collisione con la contemporaneità: quando la sopravvivenza sembra la migliore delle ipotesi, la vita richiama ai valori di lotte perdute.

SIERANEVADA

Marco Longo

Nell'ultimo film di Cristi Puiu, in concorso a Cannes 2016, lo spazio domestico e la famiglia riflettono una Romania non riconciliata con la propria Storia, in cui la farsa collettiva prevale sui sentimenti individuali.

SICILIAN GHOST STORY

Marco Longo

Inseguendo una felice intuizione narrativa, il secondo film di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza esplora in chiave fiabesca e adolescenziale la cronaca di un feroce sequestro di mafia: le molte suggestioni visive non celano però le tensioni estetizzanti di un film imprigionato in se stesso e nel proprio disegno produttivo.

LOVING

Marco Longo

Partendo dal noto caso giudiziario americano Loving vs. Virginia, il quinto lungometraggio di Jeff Nichols trascura i luoghi comuni del film di impegno civile abbracciando il punto di vista di un uomo e una donna, avvolti dai dolorosi interrogativi circa la legittimità della loro scelta coniugale.

IL DOLORE
IN CAMPO MEDIO

Marco Longo

Con Manchester by the Sea, premiato ai recenti Oscar, Kenneth Lonergan interroga lo spettatore sull’indicibilità del dolore e, con sapiente reticenza, difende il proprio racconto dalle tare serializzate dello storytelling americano.

PATERSON

Marco Longo

Salutato come inno alla bellezza delle piccole cose, l’ultimo film di Jim Jarmusch è abitato al contrario da fantasmi incapaci di vivere: un’ambiguità preziosa che non sembra però scampare le etichette normalizzanti del pubblico.

FAI BEI SOGNI

Marco Longo

Libero adattamento del romanzo autobiografico di Massimo Gramellini, l'ultimo film di Bellocchio riflette sul rapporto irrisolto con la verità, processandolo entro la prospettiva non di un singolo, ma di un intero Paese.

RIPRENDERSI LA LUCE

Marco Longo

Presentato fuori concorso al Festival di Venezia, Monte è il nuovo capitolo dell'utopia cinematografica di Amir Naderi: un film che cerca nella radicalità del gesto le ragioni della lotta e della sopravvivenza.