LA RAGAZZA SENZA NOME

Daniela Persico

Nella loro opera meno compatta, sorta di anti La Promesse, i Dardenne raccontano il grado zero del rapporto con l'altro e la necessità di colmare una distanza per ricostruire una relazione perduta.

LO SFONDO IN PRIMO PIANO. LEZIONE APERTA

Daniela Persico, Alessandro Stellino

Una ricca conversazione con l'autore de Le quattro volte, a partire dalle scelte di messinscena di film e installazioni, sulla necessità di indebolire il dominio dello sguardo umano sul cinema e aprirlo alla perdita del controllo.

LOCARNO 69:
SI CHIUDE UN CIRCO

Daniela Persico

Intervista a Tizza Covi e Rainer Frimmel, all'indomani della presentazione di Mister Universo al Festival di Locarno: un cinema familiare e marginale, proprio come il mondo circense che i due raccontano fin dagli esordi.

VENEZIA 73: L’ECONOMIA DELLA SPERANZA

Lara Saderi, Daniela Persico

Unico film italiano alla Settimana Internazionale della Critica, Le ultime cose di Irene Dionisio è un'opera prima dura e coraggiosa che racconta il peso dell'economia. Ne parliamo con la giovane regista.

DRAMMATURGIA DEL BENE

Daniela Persico

Presentato in concorso alla 73° Mostra d'arte cinematografica di Venezia, Spira Mirabilis di Martina Parenti e Massimo D'Anolfi è un viaggio suggestivo all'inseguimento della spinta umana verso l'immortalità.

SPIAZZAMENTO A REGOLA D’ARTE

Daniela Persico

Toni Erdmann, terzo lungometraggio di Maren Ade, è quello che più di tutti teorizza e porta a compimento “lo spiazzamento” come tecnica narrativa e la presa del fuoricampo come vettore dell'azione cinematografica.

UN CINEMA CHE ANNULLA LE DISTANZE

Daniela Persico

Tra i produttori che meglio si sono affermati negli ultimi anni c'è Paolo Benzi di Okta Film: dobbiamo a lui il cinema di Alessandro Comodin, ma anche Redemption di Gomes e Louisiana di Minervini.

BERLINALE 66:
IL TEATRO
DELLA GUERRA

Daniela Persico

Ta'ang di Wang Bing, presentato al Forum, ci porta ai tempi della Resistenza e alla parola come nucleo della comunità, seguendo la vita quotidiana di un popolo in fuga dalle guerre civili lungo la frontiera cinese.

AVE, CESARE!

Daniela Persico

Il nuovo film dei fratelli Coen è un'incursione vertiginosa e folle nel mondo dorato della Hollywood classica, dominata dalle forze di un capitale che ha forgiato le nostre visioni e ci ha assolto da ogni peccato.

DAL RITORNO

Daniela Persico

Presentato in concorso al Cinéma du Réel, il nuovo documentario di Giovanni Cioni è il ritratto di un sopravvissuto dei campi. Nel filmare l'indicibilità della testimonianza, il regista toscano raggiunge una delle vette del suo cinema precario e doloroso.