IL MONDO IN UN’INQUADRATURA

Pietro Repisti

Intervista a Claire Simon, ospite della retrospettiva che IsReal - Festival di Cinema del reale le ha dedicato selezionando alcuni dei suoi lavori più emblematici sulle tappe di crescita che scandiscono il rapporto tra i giovani e la società.

ISREAL 2019:
INVISIBILE TESSITURA

Arianna Vietina

Tra i film premiati a IsReal, Zagros di Shahab Mihandoust e Ariane Lorrain omaggia l'antica tradizione della tessitura a mano che la comunità dei Bakthiari porta avanti nell'Iran occidentale, in un momento storico sempre più critico per le microeconomie locali.

ISREAL 2019:
UNA FIABA NOIR

Stefano Careddu

Una conversazione con Micol Roubini, in occasione dell'anteprima italiana di La strada per le montagne a IsReal: uno spunto familiare diventa occasione per un film che riflette sulla dimensione del racconto e sul rapporto con il reale.

ISREAL 2019:
KABUL, UN RITRATTO UMANO

Lea Pedri Stocco, Arianna Vietina

Intervista a Aboozar Amini, in concorso a IsReal col suo primo lungo documentario Kabul, City in the Wind: un film che è un ritorno al natio Afghanistan per trascendere la rappresentazione della capitale che i media hanno costruito negli ultimi anni.

ISREAL 2019:
IMPREVEDIBILE FUORICAMPO

Andrea Sanarelli, Marta Innocenti

Intervista a Yalda Afsah, vincitrice della quarta edizione di IsReal. Attraverso un linguaggio poetico e un'estetica surreale, il suo cortometraggio Tourneur conduce a una dimensione rituale e inaugura una trilogia sul rapporto ancestrale tra uomo e animale.

TELECAMERE DA COMBATTIMENTO
E SGUARDI SENZ’ANCORA

Arianna Lodeserto

La masterclass di Antropologia Visuale tenuta quest’anno all’ISRE ci aiuta a comprendere le opere del Sensory Lab proiettate ad IsReal: documentari armati di “studiati” e vigili sensi, intransigenti esperienze nell’opacità del reale.

IL SENTIERO
DELLA MODERNITÀ

Mattia Musio

Presentato a IsReal – Festival di cinema del reale dell'Istituto Superiore Regionale Etnografico di Nuoro, House in the Fields di Tala Hadid racconta con delicatezza e complicità una comunità berbera dell'Alto Atlante. Parola a uno dei ragazzi della Giuria Giovani del Festival.

PORTOGALLO
DESIDERATO

Alberto Diana

Presentato a IsReal – Festival di cinema del reale di Nuoro, Rio Corgo di Maya Kosa e Sérgio da Costa arriva in Italia dopo essersi segnalato a DocLisboa e alla Berlinale. Un film che sfugge ad ogni etichetta, realizzato inseguendo il sogno di una terra d'origine, misteriosa e fuggevole.